Diagnosi

I sintomi più ricorrenti sono:
  • itterizia, pelle e occhi diventano giallastri
  • urine scure
  • dolori nella parte superiore della schiena dovuta alla posizione del pancreas vicino all spina dorsale
  • cattiva digestione che non risponde ai farmaci prescritti
  • dolori allo stomaco
  • improvvisa perdita di peso senza una spiegazione
  • feci chiare e galleggianti, non vanno giù quando si tira lo scarico
  • comparsa del diabete di tipo 2 non associato ad un aumento del peso

Spesso i sintomi del tumore del pancreas vengono confusi con i sintomi di:

Durante la fase iniziale valutazione della malattia si fa riferimento alle seguenti indagini mediche:
  • TAC
  • Risonanza Magnetica con liquido di contrasto
  • Ecoendoscopia, EUS
  • Biopsia del tessuto prelevato durante la ecoendoscopia
  • Marcatore Tumorale CA 19-9

È consigliabile eseguire tutte queste indagini in un centro specializzato in maniera che il risultato possa essere valutato da una squadra interdisciplinare di medici. Maggiori dettagli disponibili alle pagine: Diagnosi, Squadra-medica.

I dati statistici “presi alla lettera” sono i seguenti:

  • il tasso di sopravvivenza a 5 anni è del 7-8%
  • il 70% delle persone diagnosticate con un tumore del pancreas viene a mancare in meno di un anno
  • la probabilità di sopravvivenza aumentano nel caso di intervento chirurgico

In ogni caso i dati statistici hanno rilevanza sui grandi numeri, per ogni singolo paziente la storia può essere diversa. I nuovi farmaci quali l’Abraxane® e il Folfirinox hanno allungato la vita dei pazienti con tumore del pancreas metastatico. Quindi il dato di sopravvivenza attuale non viene rispecchiato dalle statistiche della soppravvivebnza a a 5 anni per il semplice fatto che quei dati sono relativi almeno a pazienti curati almeno 6 anni fa.

Maggiori dettagli disponibili alla pagina Dati statistici.

Al momento in Italia a differenza di altri paesi europei non esistono delle direttive per la creazione dei centri di riferimento per la diagnosi e cura del tumore del pancreas. L’unico dato statistico certificato è quello relativo agli ospedali classificati per numero di interventi  chirurgici eseguiti in un anno. Attualmente ci sono sicuramente tre centri ad altissimo volume (più di 141 interventi all’anno eseguiti eseguito dallo stesso gruppo di chirurgi):

  • Centro di Chirurgia del Pancreas di Verona
  • Divisione di Chirurgia Pancreatica del San Raffaele di Milano
  • Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana

Negli ultimi anni anche l’ospedale Humanitas ha incrementato sostanzialmente il numero di interventi di chirurgia pancreatica. La Regione Piemonte è l’unica al momento con delle stringenti indicazioni e un piano operativo per ridurre il numero di ospedali che possono operare nel campo della chirurgia pancreatica.

In questi centri in molti casi si sono consolidate squadre di medici con notevole esperienze sui vari aspetti della diagnosi e cura del tumore del pancreas.

Maggiori dettagli disponibili alla pagina Squadra medica.